Imprenditori del Web

Nessuno può sapere con certezza come si svilupperà l’attività dell’agente di commercio nel futuro, ma in questi ultimi anni ho avuto la sensazione che il “mercato” sentisse (e senta) l’esigenza di accorciare drasticamente la filiera di distribuzione tra il produttore e il consumatore finale, mettendo in discussione la professione di agente di commercio.

In molti casi, la filiera (le principali attività, risorse e organizzazioni che concorrono alla creazione, trasformazione, distribuzione e commercializzazione di un prodotto), è effettivamente troppo lunga. Il numero di passaggi che subiscono alcuni prodotti sono decisamente eccessivi se paragonati al valore aggiunto che ogni singolo passaggio fornisce.

In altri casi, l’agente di commercio non ha saputo valorizzare le proprie competenze e non ha sviluppato quel processo di crescita necessario a mantenerlo idoneo ai tempi correnti e capace di fornire un servizio imprescindibile, alle quali le mandanti e i clienti non possano e non vogliano rinunciare.

Le competenze differenzianti attualmente più interessanti, sono quelle legate ai Social media, al web marketing e alla comunicazione digitale. Impadronirsi delle tecniche adeguate sviluppando delle strategie in ambito digitale, correda l’agente di commercio di un valore aggiunto che tutte le piccole o medie imprese necessitano, oltre, ovviamente a potenziare l’agente di commercio di nuovi e fondamentali strumenti, utili alla comunicazione con il proprio cliente.

La professione di agente di commercio, si sa’, ha subito una decisa trasformazione; siamo passati da un ruolo di agente di commercio “raccoglitore di ordini” e di “presenza” sul territorio ad un vero e proprio consulente, che deve essere in grado di proporre, ai clienti, soluzioni efficienti ed efficaci sostenute dalla profonda conoscenza del prodotto, dall’impiego dello stesso e (soprattutto) dalla capacità di comunicarlo. La comunicazione che crea valore permettendo al prodotto di essere conosciuto ed apprezzato.

P.S.: Rimane ovviamente inalterato l’importantissimo contributo determinato dalla componente umana del rapporto, che solo la presenza fisica, la capacità di empatia, fiducia e serietà possono fornire. 😉

Rispondi