Imprenditori del Web

Dallo scorso 1° ottobre 2009 è possibile assolvere a tutti gli adempimenti relativi al Registro delle imprese (INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate) con una comunicazione unica, un unico modulo, da inviare via Internet alle Camere di Commercio, per aprire una nuova impresa.

L’art. 23, comma 13, del D.L. 78/2009 (convertito nella legge n. 102/2009) ha fissato al 1° ottobre scorso la partenza della comunicazione unica al Registro delle imprese per avviare un’attività d’impresa, mentre il servizio per le variazioni e cessazioni sarà attivo in un secondo momento. Dal 31 marzo 2010 sarà l’unico modo per poter aprire una nuova impresa.

Quali adempimenti sono possibili durante questa prima fase?
Con circolare n. 14594/2009, Unioncamere ha ricordato che – d’intesa con l’Agenzia delle Entrate, l’INPS e l’INAIL – , la nuova procedura potrà essere utilizzata per:

  • dichiarazione di inizio attività, variazioni dati e cessazioni dell’attività ai fini IVA;
  • domanda di iscrizione di nuove imprese, modifica e cessazione nel Registro delle imprese e nel R.E.A. (escluso il deposito di bilancio);
  • domanda di iscrizione ai fini INAIL (le variazioni e le cessazioni saranno rese disponibili nei primi giorni del 2010);
  • domanda di iscrizione, variazione e cessazione al Registro delle imprese con effetto per l’INPS relativamente alle imprese artigiane ed esercenti attività commerciali;
  • domanda di iscrizione e cessazione di impresa con dipendenti ai fini INPS;
  • variazione dei dati d’impresa con dipendenti sempre ai fini INPS;
  • domanda di iscrizione di impresa agricola ai fini INPS (le variazioni e le cessazioni saranno rese disponibili, invece, nel mesi di febbraio 2010).

La presentazione della comunicazione unica richiede:

  • il possesso della firma digitale da parte degli interessati che devono sottoscrivere digitalmente il modello,
  • l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dell’utente, al quale saranno trasmesse tutte le comunicazioni relative al procedimento.

Per le imprese individuali sprovviste di casella di posta elettronica certificata, la Camera di commercio destinataria della domanda provvederà all’assegnazione di una casella di posta elettronica certificata senza costi per l’impresa.

Le società, invece, dovranno iscrivere nel Registro delle imprese il proprio indirizzo di posta elettronica certificata in sede di presentazione della domanda di iscrizione all’ufficio stesso.

In seguito all’invio della comunicazione unica verranno attivate una serie di verifiche che potranno dare esito:

  • non positivo = la domanda sarà irricevibile e verrà subito comunicato sulla PEC del richiedente,
  • positivo = la domanda viene protocollata immediatamente nel sistema del registro delle imprese e il sistema rilascerà la ricevuta che costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività imprenditoriale. (ovviamente la ricevuta verrà inviata alla PEC del richiedente).

PER INFORMAZIONI PIU’ CHIARE E PRECISE:

le Camere di commercio hanno reso gratuito l’utilizzo del software ComUnica, che guida l’utente nella compilazione del modello e hanno pubblicato sul sito internet www.registroimprese.it la Guida alla compilazione della comunicazione unica d’impresa.

COME SEMPRE, CONSIGLIO DI CONSULTARE UN ESPERTO DEL SETTORE PER POTER USUFRUIRE AL MEGLIO DELLE INFORMAZIONI QUI PUBBLICATE.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Scarica GRATIS il corso: 
"E-mail Marketing"
ti verrà recapitato nella tua casella di posta elettronica.
Una lezione al giorno per una settimana.