Imprenditori del Web

Gli iscritti alla Fondazione Enasarco che abbiano cessato lo svolgimento dell’attività di agenzia, possono chiedere di proseguire volontariamente il versamento dei contributi pensionistici al fine di:

  1. acquisire il diritto alla pensione di vecchiaia oppure
  2. di aumentare il montante contributivo individuale e, quindi, la futura pensione.
agenti di commercio online - contributi enasarco

Perchè versare contributi volontari?

Come sappiamo, per avere diritto alla pensione della Fondazione Enasarco, l’agente di commercio deve avere un’anzianità contributiva minima di 20 anni.

Nel caso, quindi, un agente di commercio abbia terminato la sua esperienza lavorativa prima dei 20 anni di attività, può decidere di eseguire dei versamenti volontari per poter usufruire del diritto alla pensione della Fondazione Enasarco.

La contribuzione volontaria per raggiungere l’anzianità contributiva minima di 20 anni permette di accedere alla pensione di vecchiaia, a regime, all’età di 72 anni (20 + 72 = 92) per gli uomini e all’età di 70 anni (20 + 70 = 90) per le donne.

La contribuzione volontaria per raggiungere o superare la contribuzione totale di 25 anni permette di accedere alla pensione di vecchiaia al 67° anno di età (25 + 67 = 92) per gli uomini e al 65° anno di età (25 + 65 = 90) per le donne.

N.B.: con il nuovo Regolamento (del 2012) non è prevista la cessazione della prosecuzione volontaria al raggiungimento dell’anzianità contributiva minima pensionabile; pertanto è plausibile continuare a versare la prosecuzione volontaria con l’obiettivo di migliorare il trattamento pensionistico erogabile grazie all’incremento volontario del montante contributivo.

Quali sono le condizioni necessarie?

Le condizioni per essere ammessi alla contribuzione volontaria sono:

  1. la cessazione dell’attività di agenzia;
  2. almeno 5 anni di anzianità contributiva;
  3. almeno 3 anni, anche non consecutivi, di contributi nel quinquennio precedente la cessazione dell’attività;
  4. la non titolarità di una pensione diretta Enasarco (invalidità, inabilità e – in futuro – rendita contributiva).

Quali sono i termini di decadenza?

La domanda di prosecuzione volontaria deve essere presentata entro due anni dal 1° gennaio successivo alla cessazione dell’attività; trascorso questo termine di decadenza il diritto alla contribuzione volontaria non potrà essere più esercitato.

Attenzione!

Gli anni di età anagrafica rilevanti ai fini del calcolo della quota sono unicamente quelli “compiuti”, e non rilevano, invece, le frazioni di anno.

Per calcolare gli anni compiuti di età anagrafica è sufficiente considerare che ogni anno di vita si può dire “compiuto“ all’iniziare del giorno del compleanno successivo, ovvero l’anno deve essere interamente trascorso e ciò non avviene finché non siano passate le ore 24.00 del giorno precedente il compleanno stesso.

Per cui se sono nato il 10 Marzo 1960, io maturo i 65 anni compiuti di età il 9 Marzo 2025 allo scadere della mezzanotte.

Analogamente, ogni anno di anzianità contributiva è compiuto (o “maturato”) quando esso è interamente trascorso e, naturalmente, coperto da contribuzione.

Per cui se ho iniziato la mia attività 1° gennaio 2001, fino allo scadere della mezzanotte del 31 dicembre 2020 non può dirsi che io abbia compiuto il 20° anno di anzianità contributiva.

Come si determina l’ammontare del contributo volontario?

L’ammontare del contributo volontario si determina:

  • è la media aritmetica annua delle provvigioni liquidate all’agente negli ultimi tre anni di contribuzione obbligatoria anche non consecutivi (ovvero, l’ultimo triennio di anzianità contributiva);
  • applicando su tale base l’aliquota contributiva vigente al momento della presentazione della domanda di prosecuzione volontaria.

Il contributo volontario così determinato resta immutato anche nel caso di variazione dell’aliquota contributiva.

Il contributo volontario in nessun caso può essere inferiore al minimale vigente per l’agente monomandatario alla data del versamento.

N.B.: per una più accurata ed aggiornata trattazione degli argomenti, ti consiglio di leggere il sito della Fondazione Enasarco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *